La Storia dell’Agriturismo a Lucca

La Villa Originale del XVI secolo, fu costruita dalla famiglia medioevale degli Antelminelli su un fortilizio a loro appartenuto sin dai tempi di Castruccio Castracani degli Antelminelli.

Dopo il tradimento di Bernerdino Antelminelli a favore di Firenze, i suoi beni furono confiscati dalla Repubblica di Lucca e la Villa passò in seguito ai Franciotti che le dettero nel XVII secolo l’aspetto attuale compreso le scuderie dove si trovano gli appartamenti e le decorazioni architettoniche del giardino come si attesta da disegni del 1666.

All’inizio del XIX secolo la Villa, in seguito ad una permuta con un’altra proprietà oggi all’interno del parco della Villa Reale di Marlia, diventò sede estiva dell’Arcidiocesi di Lucca assumendo così il nome di Villa del Vescovo che tutt’ora viene usato dagli attuali proprietari che ne curano il mantenimento ed il restauro dal 1912.